lunedì 29 luglio 2013

Scegliere università. Che strada intraprenderai dopo il liceo? Quello che non vi dicono agli Orientamenti.

Ciao ragazzi,
finalmente oggi nel lontano lontanissimo 29 Luglio la mia sessione estiva si conclude con successo.
Ho questo post in testa da almeno un mesetto e solo adesso che ho realmente fatto quello che mi sono professata di fare posso permettermelo.
Attualmente miliardi di ragazzi stanno scegliendo che diavolo fare dopo il liceo. Mille problemi per test di ingresso e futuro tortura tutti voi.. lo so ragazzi ci sono passata anche io.
Nel lontano 2010 scelsi che la mia strada fosse la facoltà di Farmacia. Sinceramente non avevo voglia di studiare e speravo che con un aiuto, psicologico e scolastico di mio padre (laureato in Farmacia appunto) sarei potuta andare avanti. Dopo tutto uscivo con un diploma di liceo scientifico, quanto poteva essere difficile?
La delusione è arrivata presto. Ho studiato tutta l'estate per i test e mi sono ritrovata scartata per pochissimi posti. Avrei potuto passare con gli scorrimenti ma decisi che se non ero entrata subito, probabilmente non era questa la scelta più saggia. Delusione in spalla e insegnamenti nuovi mi sono rimboccata le maniche e ho cercato qualcosa che potesse interessarmi.
Cerca e trova inscriviti ad altri test... ecco l'illuminazione.. perchè non Economia?
Una materia nuova, nessun paragone... programma di studi niente male... perchè no?

Quindi ho cominciato questa avventura. Non prometteva bene, all'inizio non avevo dato esami fino a Marzo. Poi ho recuperando facendo 4 esami. Il secondo anno è andato meglio con 6 esami e adesso 9 esami. Si 8... 9 da settembre. Nessuna pace.... e me ne mancano solo 2 alla laurea.
Nessuno l'avrebbe mai detto ma queste sono le vere soddisfazioni.
A volte può sembrare di essere nati per fare qualcosa.. ce ne convinciamo così dato da perdere il senso della realtà e di quello che in realtà siamo e possiamo realmente essere.
A volte non ci rendiamo conto che in realtà qualcosa a cui non abbiamo mai pensato potrebbe realmente piacerci e potrebbe essere quella la nostra strada...

Sulla mia esperienza... non ancora conclusa cari amici, vi posso dare pochi semplici consigli..
non precludetevi nessuna scelta.. leggete i programmi di studi e mettete tutto in conto.. la vita come gli esami sono impegno ma anche fortuna...
Se non dovesse ingranare il vostro sogno... non fate come me.. abbiate un piano di riserva.. qualcosa di nuovo qualcosa che pensiate vi possa rendere felici..
Non accanitevi.. come dicevo non necessariamente quella che pensate è davvero la vostra strada... voglio dire avete 18-19 anni come potreste saperlo?
E se è davvero il vostro sogno.. beh.. allora pensateci bene. Impegnatevi 10 volte prima. Sopratutto se dovete fare test di ingresso studiate adesso... non perdete tempo i sogni corrono veloci e dovete andarci dietro.. darvi il tempo di realizzarli sul serio e al meglio!
Il primo anno non significa nulla.. potete recuperare tutto dopo... posso stare qui a dirvi quanto dovreste studiare giorno per giorno... ma non siamo tutti diligenti!... voglio dire dopo i compiti a casa... è una vera novità non dover far nulla per tutto il giorno!
Riassumento.. è scegliete bene... abbiate un piano di riserva.. non lasciatevi spaventare da esami difficili... fate in fretta... e impegnatevi.. perchè i sogni scappano troppo veloci!

Be strong, be dreamer, be proud, be confident, be happy.

Baci e Abbracci
SaraBò

venerdì 26 luglio 2013

#PILLOLEDIBELLEZZA: sopra o sotto?

Ciao a tutte,
benvenute in una nuova puntata di #PILLOLEDIBELLEZZA!!



So che il titolo può apparire abbastanza ambiguo.. e probabilmente il mio intento era anche quello.. per chi non lo sapesse 'il doppio senso' is my lifestyle.. il mio pane quotidiano. 
Ma lasciando stare il doppio senso il sesso e il kamasutra con annessi e connessi, torniamo a noi. Vi siete mai poste il problema scopro sopra o sotto?
Io lo faccio spesso, premettendo che non amo mostrare troppa carne, perchè lo trovo volgare in molte occasioni o comunque eccessivo e poi amo le sciarpe e odio le calze velate perciò la conseguenza e la soluzione è semplice.
Essendo estate però la questione si pone. Attualmente c'è la tendenza è quella di mettere tutto e TROPPO in mostra. Il velato, il merlettato è in quest'anno come gli short 'perizomali' (evviva i neologismi) e le gonne super super super aderenti e alte in vita (o quelle a 'costine' comunque molto corte o anche vestiti simil-gonne). L'errore sta nell'indossare tutto insieme lasciando troppo il corpo scoperto, facendo risultare il look volgare (soprattutto perchè è indossato da giovanissime).
La regola è sempre scoprire o il sopra o il sotto soprattutto se lo scollo o la misura della gonna/short è mini. Questa è la giusta maniera per non risultare mai volgare. 
Altra chicca sta nelle scarpe. Non è necessario esagerare con i tacchi, bisogna metterli al momento giusto. Ad esempio ODIO la moda delle sneakers con i vestiti lunghi, spesso, orientaleggianti, che amo da morire tanto quanto i vestitini bon-ton. Ma questa è un'altra storia.
Per ora vi saluto. 

Baci e Abbracci
SaraBò

martedì 23 luglio 2013

Curriculum vitae? MA IO NON HO ESPERIENZE! Scrivere un CV di uno studente

Ciao a tutti ragazzi!!
Vi riporto una mia nuova piccola sfida affrontata quest'anno all'università. Per chi mi segue nei miei vari... 'canali' sa che ho concluso da poco un esame di inglese abbastanza.. impegnativo (non tanto per il livello richiesto B1-B2 per intenderci, ma per la mole di studio richiesta).
Appunto tra le varie cose da portare in sede d'esame c'era un Curriculum Vitae da scrivere in inglese, formato europeo.
A parte il panico iniziale della serie 'Cosa diavolo devo scrivere a questa adesso?', è molto semplice. Ho solo 21 anni e non posso avere la stessa esperienza e cultura di un 31enne!!
Si presuppone anche che a 21 anni non si cerchi nemmeno un impiego di un professionista 30enne ma un primo impiego o un part time o qualcosa di saltuario. Perciò tiriamo tutti un bel respiro..
Quello che è necessario fare è semplicemente raccontare se stessi, non è facile lo so ma potete aiutarvi facendovi descrivere da qualcuno come vostra madre, o i vostri fratelli e sorelle (loro sono di certo più sinceri!! Perchè non sottoposti alla legge di 'ogni scarrafone è bello a mamma soja" come si dice a Napoli, cioè che non sono soggetti all'occhio materno adorabile, anche se mia mamma ne è stata stranamente esclusa)  o amici di vecchia data. Il mio mio secondo consiglio è sinceri ma non troppo, so che può sembrare una di quelle frasi tipiche da uomo perfetto della serie 'bello ma non troppo, curato ma non troppo, gentile ma non troppo, rude ma non troppo, peloso ma non troppo e così via (ma non troppo)' ma in effetti voi dovreste essere il loro uomo perfetto no? Comunque, nello scrivere cercate di valorizzare voi stessi, senza dire eccessive balle (Della serie.. non dite che avete scoperto la penicillina  o aver scalato Everest con Bear Grylls... in generale io le eviterei del tutto... intendo le balle)
Detto ciò andiamo sul pratico. La prima professoressa voleva il formato europeo, perciò ci ha fatto scaricare quello che è facilmente presente su internet aggiungendo ed eliminando quello che volevamo. Io per vedere quello che volevo aggiungere o meno ho utilizzato Europass che ti permette di creare on line il tuo curriculum direttamente.
Per presentarlo ho usato Excel (di cui ho una certa padronanza, nel 'giostrarmi' con celle curve e scritture). in modo che risultasse più professionale e come volesse lei: Semplice ed efficace, in effetti. Nel mio (che vi posterò qui sotto a mo di esempio) mancano le referenze (che vanno alla fine della pagina sotto il macro-insieme ANNESSI)

Qui vi riporto il cv vuoto in word in inglese
https://hotfile.com/dl/230669567/00d5fdb/cv_format_en_(1).doc.html


Qui vi riporto il cv in word in italiano
https://hotfile.com/dl/234818704/158c8c1/CVE.doc.html


Qui vi riporto il mio cv esempio in excel in inglese
https://hotfile.com/dl/234818390/9d0fc7d/Cartel1_-_Copia.xls.html

Questi formati possono essere arricchiti con foto o altri macroinsiemi (magari potete rifarvi a Europass come esempio). Europass inoltre può aiutarvi a compilarlo dicendovi dove e come devono essere inseriti i vostri nel curriculum, ad esempio esperienze lavorative e scolastiche vanno disposte dal più recente a quello più vecchio.

Spero di esservi stata utile. E non preoccupatevi, abbiate fiducia in voi stessi e bene o male.. troveremo il nostro posto in questo mondo di vecchi bacucchi. Come si dice, la speranza è l'ultima a morire!!
Con questo è tutto per oggi.

Baci e Abbracci
SaraBò

sabato 20 luglio 2013

#PILLOLEDIBELLEZZA; Metodo salva-smalto. Smalti difficili da stendere. Smalti vecchi.



Ciao a tutte ragazze,
ecco una nuova 'pillola per voi'!! A tutte credo che sia capitato che uno smalto diventi eccessivamente cremoso e difficile da stendere. A me succede spesso e volentieri e con i miei smalti preferiti (a Napoli diciamo 'A' ciort' ro' pover'omm' cioè la fortuna di un uomo misero )





Per salvare gli smalti uso spesso questa tecnica che risulta ottimale. Quello che ci serve è uno smalto trasparente NUOVISSIMO e del solvente per unghie (o a base oleosa o anche acetone) e uno stuzzicadenti per spiedini. Aggiungo una piccola dose di solvente e una stessa parte (lo faccio ad occhio) di smalto trasparente. Con lo stuzzicadenti miscelo i tre liquidi fino a renderlo omogeneo. 
Noterete subito (provandolo sull'unghia) il netto miglioramento.
Attente a non mettere troppo acetone, rischiereste di rovinare lo smalto irrimediabilmente o ridurre eccessivamente la sua pigmentazione. 

Spero di essere stata utile

Baci e Abbracci
SaraBò

giovedì 18 luglio 2013

Caprese. Voglie di cioccolato.

Ciao a tutti amici,
avevo promesso una maggiore presenza dal 17, ma purtroppo la sessione d'esami per me non è finita (GLI ESAMI NON FINISCONO MAAAAAAAAAAAAI!).
Ovviamente non potevo lasciare la mia tana incustodita perciò ho avuto la 'brillante' idea di riportavi la ricetta che utilizziamo in casa per fare la 'Caprese' tramandata da amica ad amica a mia madre.


INGREDIENTI:
  • 300 gr di Mandorle sgusciate
  • 200 gr di burro
  • 250 gr di zucchero
  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • cucchiaino di caffè freddo
  • 2 cucchiai di farina
  • 6 uova
  • pizzico di sale
Frullare i rossi dell'uovo con lo zucchero. Aggiungere burro e caffè e il cioccolato sciolto a bagnomaria. Dopo le chiare montate a neve. Poi le mandorle e la farina con il lievito (fatelo gonfiare con un goccino di latte freddo). Aggiungere in fine un pizzico di sale.
Cuocere in forno per 45 minuti a 200°, fare la prova dello 'stecchino' perchè il cioccolato un momento prima è crudo il secondo dopo è cotto. 
Decorare a dolce freddo con dello zucchero a velo. Con un pò di fantasia e un foglio di carta si possono fare mille decorazioni. La più carina che ho fatto è stata per San Valentino 3 anni fa. Ho fatto un cuore grande al centro e tutto intorno tanti piccoli cuori di forme diverse disposti in maniera ordinata. 
Esistono nei negozi di cucina anche formine apposite per creare disegni con lo zucchero a velo. 

Spero di esservi stata utile e che vi godiate la vostra 'botta di cioccolato' (mio padre dice che è antidepressivo quindi EVVIVA) e vi saluto

Baci e Abbracci
SaraBò

giovedì 4 luglio 2013

Vai con l'insalata!! Flora? NO! SaraBò!! Dieta dell'insalata alla me.

Ciao ragazze,
sono di nuovo in sessione estiva nel pieno della sessione finale... sono in dirittura da arrivo e spero in un lieto fine per me.
In qualunque caso non c'è sosta per me!! Sempre a dieta... anche perchè le mie vacanze... saranno mooooolto rilassate sotto il punto di vista alimentare (Ma shhhhhhhh... è un segreto dove andrò).
Perciò, aspettando la super-vacanza e soprattutto sole e mare sulla mia pelle (non vi dico quanto lo desidero).. mi sono messa a stecchetto.
Nessuna delle diete che conosco andava bene per me e soffrire la fame davanti ai libri non è una bella cosa... in primis non rispettato i menù e poi stress e dieta portano a depressione e a non risultati...
Perciò dopo aver ascoltato un video di Michelle Phan (Youtubers) che raccontava della sua personale battaglia contro notti insonni, jet lag e stress.. ho provato ad imitarla a modo mio...



La mattina mangio 40gr di cereali di qualsiasi forma misura e gusto
Se ho fame prima di pranzo e cena mangio della frutta fresca (quanta ne voglio)
A pranzo e a cena INSALATONI

Per insalatoni intendo una piccola zuppiera (della capienza di un doppio-triplo piatto fondo) di lattuga abbinato con qualsiasi cosa compresi 50 gr di pasta integrale.
Vi  riporto alcuni degli insalatoni che ho già fatto.

Insalata carote e petto di pollo
Insalata rucola e spezzatino
Insalata rucola pomodori e hamburger
Insalata zucchine grigliate e prosciutto cotto
Insalata pasta integrale condita con philadelphia e peperoni grigliati
Insalata rucola e salsiccia sbriciolata
Insalata pomodoro e tonno e uovo sodo
Insalata melanzane grigliate wurstel
Insalata rucola pomodori tonno philadelphia pasta
Insalata rucola carote prociutto



Come condimento. Poco sale. Un cucchiaio di salsa allo yogurt o un cucchiaio di olio d'oliva.
Bevo molta acqua (con la riduzione del sale serve per sconfiggere la cellulite da stasi).
Evito bibite gassate, sostituite con tisane drenanti con 1 cucchiaio di fruttosio per un litro.
In questa maniera la mia fame è sparita e mi sento riposata e piena di energie!! (O almeno così sembra!!)
Spero di esservi stata utile e ci sentiamo appena ho due minuti di respiro.

Baci e Abbracci
SaraBò